Home » Approfondimenti » Può un dipendente della Asl guadagnare più del direttore generale? A Nardò succede

Può un dipendente della Asl guadagnare più del direttore generale? A Nardò succede

Pubblicato su www.portadimare.it Venerdì, 21 Febbraio 2014

 NARDO’ – Sul maxi stipendio al biologo della procreazione assistita il ritorno del consigliere.

 Oggi sulla Gazzetta del Mezzogiorno, alla pagina di Nardò è stato pubblicato l’articolo che riguarda questa faccenda.

L’articolista bene ha fatto a ricordare che il consigliere regionale Negro, ancora oggi, è stato pronto a bacchettare la Regione sugli sprechi della sanità. Lo farà anche questa volta per il caso in questione? Intanto l’occasione dell’articolo della Gazzetta mi induce a ritener doveroso ringraziare il consigliere regionale Sergio Blasi, per l’interrogazione che presenterà, in Consiglio Regionale, sull’argomento in questione, nella prossima settimana.

 Al Direttore Generale dott. Valdo Mellone ed al dirigente di Nardò dott. Umberto Caracciolo chiedo pubblicamente che si facciano promotori di un iniziativa finalizzata a far destinare, le ingenti somme aggiuntive, rispetto ai 38.000 euro, a favore di quelle coppie che, non avendo possibilità economiche, potranno godere gratuitamente del servizio di fecondazione assistita. Il diritto di avere un figlio, non può essere un privilegio per soli facoltosi.

 Anche il Sindaco, il quale ha sempre dichiarato di prestare particolare attenzione ai ceti deboli, intervenga sull’argomento.

 Il Consigliere Provinciale
Giovanni Siciliano

« »