Home » Approfondimenti » Fertilità: al cromosoma Y bastano 2 geni.

Fertilità: al cromosoma Y bastano 2 geni.

Perché un uomo possa diventare padre potrebbero bastare solo due dei geni presenti sul cromosoma Y. A svelarlo è una ricerca pubblicata su Science da Monika Ward e colleghi dell’Institute for Biogenesis Research dell’Università delle Hawaii di Honolulu, che però hanno studiato il materiale genetico dei topi. Come hanno spiegato gli autori, le scoperte effettuate non possono essere applicate direttamente all’essere umano, ma potrebbero aiutare almeno parte degli uomini che convivono con problemi di fertilità causati da danni al cromosoma Y.

Lo studio ha infatti gettato luce sul ruolo svolto dai pochi geni raggruppati su questo cromosoma nel controllo della fertilità. Grazie all’ingegneria genetica Ward e colleghi hanno modificato il materiale genetico dei topi, mantenendo solo due geni attivi sul cromosoma Y: Sry, che partecipa alla determinazione del sesso nel feto, ed Eif2s3y, che in base a quanto emerso da questo studio potrebbe essere l’unico gene necessario per la formazione degli spermatozoi. Infatti i topi così ottenuti producono uno sperma di per sé non fertile, ma in grado di fecondare un ovulo se il materiale genetico degli spermatozoi viene iniettato in quest’ultimo in una procedura di fecondazione in vitro. I geni del cromosoma Y eliminati dai ricercatori sarebbero, quindi, necessari per produrre uno sperma sano, ma non indispensabili per ottenere spermatozoi quantomeno rudimentali.Purtroppo sono gli stessi scienziati ad ammettere che questi risultati non possono essere trasferiti direttamente al caso dell’uomo, anche perché per uno dei due geni non esiste il corrispondente umano diretto. Tuttavia, la scoperta offre nuovi indizi che potrebbe risultare utili per fronteggiare alcune forme di infertilità maschile.

 

di Silvia Soligon (09/12/2013)

 

« »