Home » Archive by category "Approfondimenti" (Page 4)

Cara signora Leone ti scrivo..

Pubblicato su www.portadimare.it Martedì, 25 Febbraio 2014  NARDO’ – “Gentilissima signora Leone, ho letto e condivido i contenuti della sua missiva riguardanti il PMA di Nardò, ed è proprio per questo, che nei giorni scorsi ho sollevato le mie perplessità su un bando per un biologo da assegnare a tale centro ed ho quindi chiesto chiarimenti a chi di competenza”.   Alla signora Patrizia Leone (Presidente dell’Associazione Raggiungendo un sogno) p.c. Al Presidente della Regione Puglia Al Direttore Generale ASL di Lecce   Gentilissima signora Leone, ho letto e condivido i contenuti della sua missiva riguardanti il PMA di Nardò,

Siciliano sul centro di procreazione assistita a botte di Latino

Pubblicato su www.portadimare.it Lunedì, 24 Febbraio 2014   NARDO’ – “La scomposta reazione sulla questione del Bando per un Biologo per il PMA di Nardò da parte del non meglio identificato direttivo dell’UDC neritino, mi lascia allibito” dice il consigliere provinciale.  Infatti, avrei preferito rispondere ad un nome e cognome ben definito, come avviene negli articoli di chi non è abituato a nascondersi dietro altri. In ogni caso, in maniera preliminare, rilevo nell’articolo dell’anonimo direttivo (tra l’altro composto da qualche reduce e rifugiato politico), un’offesa verso tutti i liberi cittadini che a loro detta non avrebbero diritto di parola se

Francesco Antico: “Quante fandonie intorno al Pma di Nardò?”

Pubblicato su www.portadimare.it Lunedì, 24 Febbraio 2014 NARDO’ – L’ingegnere ipotizza che vengano effettuate prestazioni solo per fare statistica.  E’ di questi giorni la polemica sul biologo del Centro di Procreazione Assistita dell’Ospedale di Nardò, che già nei giorni scorsi è apparsa sui siti di informazione cittadina, ove alcuni politici evidenziano gli sprechi del denaro pubblico. Si parla di centinaia di migliaia di euro l’anno destinati al biologo del Centro neritino, spesa irragionevole per tanti motivi. E’ opportuno però aggiungere, a queste somme, l’enorme ulteriore costo delle apparecchiature elettromedicali, dei beni necessari allo svolgimento di tali procedure mediche e per

Lettera aperta al Presidente della Regione Puglia

Pubblicato su www.portadimare.it Lunedì, 24 Febbraio 2014 NARDO’ – Patrizia Leone firma una lettera concreta ma dettata dalle emozioni.   All’Ill.mo Presidente Presidente Regione Puglia Lungomare Nazario Sauro, 33 70121 BARI e p.c. Direttore Generale ASL Lecce Avv. Valdo Mellone Via Miglietta, 5 73100 LECCE Presidente, Le scrivo questa missiva, come donna prima che come Presidente dell’Associazione “Raggiungendo un sogno ONLUS”, nata per sostenere il percorso difficile di tante coppie e donne infertili che si trovano a lottare, come me, per raggiungere il loro sogno. Le scrive una donna che tenta speranzosa di raggiungere quel sogno, diventare “madre”. Essere madri

L’Udc difende Pierpaolo Losavio: severa risposta al consigliere provinciale Giovanni Siciliano

Pubblicato su www.portadimare.it Sabato, 22 Febbraio 2014  Le esternazioni fatte dal Consigliere Provinciale Giovanni Siciliano, appaiono più un attacco politico verso esponenti della maggioranza di cui diceva far parte fino a qualche giorno fa piuttosto che un interesse istituzionale riguardo la vicenda legata al tipo di bando che la Direzione Generale della ASL di Lecce ha fatto per la convenzione ad un Biologo Embriologo come Responsabile del Laboratorio di Fecondazione Assistita dell’Ospedale di Nardò, diretto dal Dott. Antonio Luperto. D’altronde non c’è da farsi meraviglia, considerato che la storia politica degli ultimi anni ha spesso visto lo stesso Consigliere a

Può un dipendente della Asl guadagnare più del direttore generale? A Nardò succede

Pubblicato su www.portadimare.it Venerdì, 21 Febbraio 2014  NARDO’ – Sul maxi stipendio al biologo della procreazione assistita il ritorno del consigliere.  Oggi sulla Gazzetta del Mezzogiorno, alla pagina di Nardò è stato pubblicato l’articolo che riguarda questa faccenda. L’articolista bene ha fatto a ricordare che il consigliere regionale Negro, ancora oggi, è stato pronto a bacchettare la Regione sugli sprechi della sanità. Lo farà anche questa volta per il caso in questione? Intanto l’occasione dell’articolo della Gazzetta mi induce a ritener doveroso ringraziare il consigliere regionale Sergio Blasi, per l’interrogazione che presenterà, in Consiglio Regionale, sull’argomento in questione, nella prossima

E per la sanità regionale? Bordate dal consigliere provinciale. Con un occhio di riguardo al centro di procreazione assistita di Nardò

Pubblicato su Porta di Mare Mercoledì, 19 Febbraio 2014   NARDO’ – Interrogazione pubblica al Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola sul problema Sanità.  P.c. Al Direttore Generale della ASL di Lecce Valdo Mellone Al dirigente della struttura di Nardò dott. Umberto Caracciolo Al Sindaco di Nardò dott. Marcello Risi   Domenica 16.02.2014 sul giornale ” La Repubblica ” un articolo del giornalista Antonello Cassano, mi dava lo spunto per il presente articolo. Mentre la Regione Puglia continua ad intimare chiusure di reparti in nome di un piano di rientro sanitario, (quindi risparmiare), piano sanitario che non sta certo favorendo

Infertilità: problemi per il 15% delle coppie.

Su 350 milioni di nuovi casi all’anno di infezioni dell’apparato riproduttivo, 111 milioni riguardano ragazzi con meno di 25 anni. Il 15% delle coppie – ovvero circa una su sei – che cerca di avere un bambino risulta sterile. E negli ultimi anni è stato registrato un preoccupante incremento delle infezioni acute e croniche a carico del sistema riproduttivo. Il quadro è stato disegnato dai medici dell’Università La Sapienza di Roma che, in collaborazione con il Ministero della Salute, hanno dato vita al progetto “Accademia della fertilità” per l’educazione alla salute riproduttiva della popolazione giovanile e degli operatori sanitari. Il

Fertilità: al cromosoma Y bastano 2 geni.

Perché un uomo possa diventare padre potrebbero bastare solo due dei geni presenti sul cromosoma Y. A svelarlo è una ricerca pubblicata su Science da Monika Ward e colleghi dell’Institute for Biogenesis Research dell’Università delle Hawaii di Honolulu, che però hanno studiato il materiale genetico dei topi. Come hanno spiegato gli autori, le scoperte effettuate non possono essere applicate direttamente all’essere umano, ma potrebbero aiutare almeno parte degli uomini che convivono con problemi di fertilità causati da danni al cromosoma Y. Lo studio ha infatti gettato luce sul ruolo svolto dai pochi geni raggruppati su questo cromosoma nel controllo della

Infertilità di coppia: «Importanti le problematiche legate all’uomo»

“Tra le  cause di infertilità di coppia l’infertilità  maschile ha subito negli ultimi anni una forte impennata. È quanto emerge anche dai dati diffusi dal Registro Italiano di Procreazione Medicalmente Assistita da cui  è emerso che il fattore maschile è esattamente sovrapponibile a quello femminile”: è quanto spiegano a parlamentosalute.it  Vincenzo Gentile, presidente della Società Italiana di Andrologia, e Rocco Rago, Coordinatore Commissione Procreazione Medicalmente Assistita e rapporti con le Istituzioni della SIA, secondo i quali, tuttavia, “si moltiplicano i programmi di prevenzione per la donna, ci si accanisce nell’individuazione e nel trattamento delle cause femminili, ma si tralascia spesso

Sofondo rosa
Pagine:«1234