Home » Archive by category "Approfondimenti" (Page 3)

La maternità dopo i 40 anni

L’aumento della durata della vita ed i grandi cambiamenti socio economici dell’ultimo secolo hanno inciso fortemente sui tempi della maternità. Diventare madre per la prima volta dopo i trenta anni è diventato la regola, specialmente in Italia, stando agli ultimi dati Istat. Ma molte donne oggi scelgono di aspettare ancora di più, arrivando a partorire oltre i quarant’anni.La maggior parte delle donne motivano la scelta con l’attesa di maggior stabilità economica, sociale o sentimentale. Il pregiudizio nei confronti della donna in carriera è stato semplicemente sostituito dalla necessità di due stipendi per tirare avanti la famiglia. L’attesa di condizioni economiche

L’efficacia delle tecniche di rilassamento per contrastare l’infertilit

Concepire un bambino, avere un figlio e formare una famiglia rappresentano il progetto di vita di molte coppie. Ma se per alcuni si tratta di un percorso naturale e pieno di gioia, per altri si rivela spesso un cammino costellato da difficoltà, che allontanano o addirittura annullano le possibilità di una gravidanza. L’infertilità – sia maschile che femminile – è uno dei fattori d’ostacolo più difficili da superare in questi casi, anche perché spesso associata a condizioni emotive di forte stress e disagio. Queste si ripercuotono, direttamente sulla qualità della vita e sul benessere della stessa coppia, allontanando sempre di

Fare attività fisica migliora la fertilita’

Sembrerebbe esistere una possibile correlazione tra aumento della attività fisica ed aumento della fertilità femminile. Uno studio pubblicato sulla rivista americana Fertility and Sterility ha cercato di comprendere le eventuali correlazioni esistenti traendone conclusioni molto interessanti. L’articolo (A prospective cohort study of physical activity and time to pregnancy) ha comunicato i risultati di una serie di osservazioni effettuate da ricercatori del dipartimento di epidemiologia della Boston University School of Public Healt e del dipartimento di epidemiologia clinica del Aarhus University Hospital in Danimarca. La ricerca si è basata sull’osservazione di un gruppo di donne danesi che avevano come caratteristica principale

E’ nata un’associazione Onlus per chi sogna di essere mamma

Essere mamma é un dono. É vero. Ma che cos’è non esserlo? Penso sia un dono comunque: apprezzare la maternità prima ancora di averla non é cosa da tutte! Spesso ci si ritrova mamma senza neanche accorgersene: “É capitato, neanche me ne sono accorta” senti dire alle tue amiche…mentre tu dedichi il 90% del tuo tempo e dei tuoi soldi perché capiti. E ti senti sola. Perché non esiste solitudine più profonda di quella che si prova quando ti senti dire: “Non siete ne i primi ne gli ultimi” oppure “La mia amica ci é riuscita dopo 20 anni di

Fecondazione eterologa, papa Francesco: “Opposizione a ogni attentato alla vita”

Bergoglio risponde alla Corte Costituzionale che ha stabilito che il divieto alla fecondazione eterologa previsto dalla legge 40 è incostituzionale. Incontrando in Vaticano il Movimento per la vita italiano, ha ribadito con parole inequivocabili che “la vita umana è sacra e inviolabile”.   di Francesco Antonio Grana | 11 aprile 2014   “Ferma opposizione a ogni diretto attentato alla vita, specialmente innocente e indifesa. Il nascituro nel seno materno è l’innocente per antonomasia”. Papa Francesco risponde indirettamente alla Corte Costituzionale che ha stabilito che il divieto alla fecondazione eterologa previsto dalla legge 40 è incostituzionale. Bergoglio, incontrando in Vaticano il

Eterologa, Lorenzin: “Serve condivisione parlamento”. Famiglia Cristiana: “Follia

Positive le reazioni dei partiti di sinistra. Vendola: “La Consulta boccia la crudeltà ideologica”. Scalfarotto: “Italia abbandona il medioevo”. Contrari alla decisione della Consulta il mondo cattolico e buona parte del centro destra. Gasparri: Atto grave, arbitrario e infondato”. Associazione Medici Cattolici: “Si potrà ricorrere all’obiezione di coscienza” di Redazione Il Fatto Quotidiano | 9 aprile 2014   Non si sono fatte attendere le reazioni alla decisione presa questa mattina dalla Consulta che ha definito incostituzionale il divieto di ricorso alla fecondazione eterologa contenuto nella legge 40 (leggi). Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha commentato chiedendo un intervento condiviso del parlamento. La sentenza

Fecondazione assistita, Consulta: “Divieto di eterologa è incostituzionale”

Lo ha stabilito la Corte Costituzionale che ha dichiarato l’illegittimità della norma della legge 40 che vieta il ricorso a un donatore esterno di ovuli o spermatozoi nei casi di infertilità assoluta di Adele Lapertosa | 9 aprile 2014 E alla fine anche una delle ultime proibizioni stabilite dalla legge 40 sulla procreazione assistita è stata nuovamente cancellata dai giudici: la Corte Costituzionale ha infatti stabilito che il divieto di fecondazione eterologa è incostituzionale, dichiarando l’illegittimità della norma (articoli 4, comma 3, 9, commi 1 e 3 e 12, comma 1) che vieta il ricorso a un donatore esterno di ovuli

Interrogazione del consigliere Sergio Blasi

Alla Presidenza del Consiglio Regionale                                                                                   All’Assessore alle Politiche della Salute                                                                                dott.ssa Elena Gentile Prot.52/2014  Interrogazione urgente  –       Premesso che l’ interrogazione rivolta a codesto assessorato dal consigliere provinciale Giovanni Siciliano in merito a concorso pubblico per biologo presso il centro di PMA di Nardò, per le notizie susseguitesi anche sulla stampa.  – considerato che allo stesso tempo ciò ha permesso alle forze politiche e sindacali di meglio conoscere lo stato dell’arte in Puglia su questa delicata materia, vista la disparità di erogazione di medesime prestazioni tra Policlinico di Bari ( erogate in Day-Hospital ), pur trattandosi di prestazioni fuori

Totuccio Calabrese interroga il direttore generale sulle attività svolte nel Pma di Nardò

 Pubblicato su www.portadimare.it Giovedì, 27 Febbraio 2014   NARDO’ – Calabrese spiega che potrebbero essere effettuate prestazioni non di competenza del centro. E chiede lumi.   Nel Centro di PMA operante nell’ex Ospedale di Nardò “verrebbero effettuate prestazioni non di competenza del Centro”. Voi certamente direte di non essere a conoscenza perché non avete una rassegna stampa, ne’ dipendenti che leggono per voi i vari Comunicati. Bene! Ora non avete più alibi perché alla presente Vi allego il citato Comunicato Stampa. Una volta letto dovete decidere o disporre accertamenti e pubblicamente informare i cittadini dell’esito dei vostri controlli ed accertamenti

Maxi stipendio al biologo? Interviene la Cgil

Pubblicato su www.portadimare.it Giovedì, 27 Febbraio 2014  NARDO’ – Querelle su bando assunzione biologo: per Fp Cgil Lecce sono “necessarie verifiche, ma prioritario è dare uniformità in tutta la Puglia a erogazione servizi fuori dai LEA”.  CENTRO DI PROCREAZIONE ASSISTITA DI NARDÒ (LE) In questi giorni abbiamo letto notizie di critiche in merito al bando per un biologo presso il Centro di Procreazione assistita (PMA) della ASL di Lecce, operante a Nardò. Una questione sollevata da un consigliere della Provincia di Lecce in merito al “maxi stipendio” previsto per il professionista che risulterà vincitore del citato bando di incarico. Prima

Pagine:«1234»